Scade il 12 Aprile 2018 la domanda per per l’accesso al Fondo delle vittime dei reati intenzionali violenti per i reati commessi dal 30 giugno 2005 al 23 luglio 2016.

L’articolo 11 della legge 7 luglio 2016, n. 122, modificata dall’art. 6 della legge 20 novembre 2017, n. 167 stabilisce la possibilità di accedere ad un Fondo per le vittime di un reato doloso commesso con violenza alle persone e comunque del reato di cui all’art. 603-bis del codice penale, ad eccezione dei reati di cui agli articoli 581 (percosse) e 582 (lesione personale), salvo che ricorrano le circostanze aggravanti previste dall’art. 583 del codice penale.

Per agevolare le vittime, qualora alla scadenza del termine di 120 giorni non sia ancora disponibile la documentazione richiesta (atti esecutivi, passaggio in giudicato della sentenza), le domande potranno comunque essere presentate nel termine generale di 60 giorni dall’ultimo atto esecutivo o dal passaggio in giudicato della sentenza.

L’indennizzo in favore delle vittime è elargito per la rifusione delle spese mediche e assistenziali documentate, salvo che per i fatti di violenza sessuale e di omicidio, in tal caso l’indennizzo è comunque elargito anche in assenza di spese mediche e assistenziali.

Per ulteriori informazioni consultare il sito del Ministero al seguente link:
www.interno.gov.it